Chiara Ferragni agli Uffizi
Chiara Ferragni agli Uffizi
Chiara Ferragni agli Uffizi
Chiara Ferragni agli Uffizi
Chiara Ferragni agli Uffizi

Alla fine vince l’ironia. Dopo giorni di furiosa – e futile – polemica sulla visita di Chiara Ferragni agli Uffizi di Firenze, il popolo del web si è scatenato con una serie di meme sul «potere persuasivo» della fashion blogger. Il direttore del museo, Eike Schimdt, ha infatti comunicato che nel weekend successivo ai post di Chiara, la Galleria ha registrato un notevole incremento dei visitatori, specialmente Under 25.

https://twitter.com/HuertDeAuteuil/status/1285288890178383873

Un gancio perfetto per i creativi della rete che, tra divertenti fotomontaggi e brevi didascalie, hanno invitato l’imprenditrice lombarda ad appoggiare le più disparate battaglie: «Ormai è palese che soltanto lei può convincere la Kinder a riportare gli Happy Hippo in Italia», si legge in un buffo tweet. «Basterebbe una story su Instagram e ci sarebbe subito un nuovo boom di Happy Hippo nei nostri supermercati».

Gettonatissima poi la foto di Chiara che, invece di posare davanti alla Venere di Botticelli, è photoshoppata davanti alla sede del Partito Democratico: «Ci giochiamo il tutto per tutto», è la caption ripresa da tantissimi utenti. C’è anche chi tratta temi di attualità, come la trattativa del primo ministro Giuseppe Conte per ottenere il Recovery Fund: «Se mandiamo Chiara a contrattare ci danno 30 miliardi in più».

C’è persino chi spera, ironicamente, che il buon esempio di Chiara riesca a correggere alcuni comportamenti: «Chiara si fa fotografare mentre compila il 730 e l’evasione fiscale cala del 30%», recita un tweet. «Invitiamo la Ferragni a visitare gli uffici dell’Agenzia delle Entrate, hai visto mai», scherza un altro. Insomma, superata la bufera, la speranza è che adesso un sorriso possa stemperare le velenose critiche.

LEGGI ANCHE

Effetto Chiara Ferragni, boom di visitatori agli Uffizi

LEGGI ANCHE

Chiara Ferragni agli Uffizi, che la definiscono «divinità contemporanea»


Source: Vanityfair