Chiara Ferragni agli Uffizi
Chiara Ferragni agli Uffizi
Chiara Ferragni agli Uffizi
Chiara Ferragni agli Uffizi
Chiara Ferragni agli Uffizi

Chiara Ferragni avrebbe dovuto ritirare il Leone d’Oro il 25 aprile scorso, ma l’evento solenne con il quale sarebbe dovuta avvenire la consegna è stato annullato causa Covid-19. L’influencer, allora, non ha potuto vedersi insignita di niente. Ma il tempo che la pandemia ha lasciato passare è stato presto recuperato. La moglie di Fedez ha potuto ritirare il Leone d’Oro, datole per «l’impegno civico dimostrato per l’Italia in questo periodo di emergenza», lunedì sera, a Venezia.

«Come molti di voi sapranno, sono una grande supporter dell’Italia e dei suoi tesori nascosti, soprattutto in questo momento difficile per il turismo», ha scritto online l’influencer, posando con la statuetta dorata che le è stata consegnata. Chiara Ferragni, in laguna per portare i propri follower alla scoperta delle bellezze veneziane, ha spiegato online perché mai sia stata lei la destinataria del premio. E Luigi Brugnaro, sindaco della Serenissima, ha ribadito quanto scritto dalla Ferragni.

Il Leone d’Oro le è stato dato perché, nei giorni bui della pandemia, l’influencer ha utilizzato il suo seguito per sponsorizzare i tesori italiana, una cultura spesso dimenticata in nome dell’esterofilia. Chiara Ferragni è stata in Puglia, in Sardegna, ha portato alla rinascita gli Uffizi di Firenze e, online, ha promesso: «Questo è solo l’inizio».

LEGGI ANCHE

Dalla Sardegna alla Romagna: ecco le vacanze «in casa» delle star italiane (in era coronavirus)

LEGGI ANCHE

Chiara Ferragni e Fedez, cena romantica a Roma per festeggiare due anni di matrimonio

Source: Vanityfair